Cerca
  • Luigi Quintieri

Sovraindebitamento

Gli strumenti per risolvere il sovraindebitamento.


La legge del 2012 consente ai debitori di accordarsi con i creditori per dilazionare il pagamento del debito. Ciò è possibile attraverso tre procedure Con la crisi economica il fenomeno del sovraindebitamento di imprese e operatori commerciali e privati è diventato argomento quotidiano, giungendo a far parlare di sé in situazioni persino disperate in cui molti imprenditori, o anche semplici consumatori, non potendo far fronte ai debiti, sono giunti persino a togliersi la vita. Per tale ragione spesso la legge in questione è stata ribattezzata dalla stampa come “salva suicidi”. La finalità della legge in commento è quella di porre rimedio alle situazioni disovraindebitamento: il debitore non soggetto a fallimento, infatti, può concludere un accordo con i creditori nell’ambito di una procedura denominata «Composizione della crisi da sovraindebitamento», che soddisfa i creditori senza trascurare i bisogni della famiglia del debitore e delle sue reali capacità di pagamento. La legge in questione ,prevede in realtà tre diverse procedure:

  1. l’accordo del debitore.

  2. la liquidazione dei beni.

  3. il piano del consumatore.


Per maggiori informazioni è possibile fissare un appuntamento con l' Avv. Luigi Quintieri, compositore della crisi da sovraindebitamento, con titolo rilasciato dal Consiglio Nazionale Forense


2 visualizzazioni0 commenti